Buone le mandorle!

Due donne si trovano dal veterinario, una con un barboncino e l'altra con un alano.

Le due donne si guardano e visto che c'è da aspettare iniziano a chiacchierare.

Un autista di un autobus pieno di anziani sta guidando in autostrada, quando una vecchietta gli batte sulla spalla e gli offre una manciata di mandorle.

Lui ringrazia e se le mangia.

Dopo quindici minuti lei ritorna con un'altra manciata di mandorle e ripete lo stesso gesto per altre otto volte. Lui le chiede perché non se le mangia lei. Allora la vecchietta risponde che non è possibile a causa dei suoi vecchi denti, non riesce a masticarle.

"Perché le compra?", chiede l'autista. La vecchia signora risponde: "Mi piace troppo la cioccolata che le circonda!!!!"

I bisognini del nonno

Due anziani coniugi vanno dal dottore per un controllo. Questi visita prima il marito e poi gli dice: "Bene, Sig. Rossi, lei e’ in perfetta forma per un uomo della sua eta’". E l'uomo: "Certo, non bevo, non fumo, e il buon Dio veglia su di me". "Che vuol dire?" fa il dottore. Ed il vecchio: "Per esempio, ieri notte sono andato in bagno e il buon Dio mi ha acceso la luce per impedire di cadere". Il dottore non capisce, ma chiede all’uomo di uscire e di far entrare la moglie. Questa entra e dopo la visita il dottore le dice: "Sig.ra Rossi, anche lei e’ in perfetta forma per una della sua eta’". E la donna: "Certo, non bevo, non fumo...". Il dottore la interrompe: "E il buon Dio veglia su di lei, vero?". La donna rimane confusa e chiede al dottore: "Ma che dice?". Il dottore allora le spiega: "Suo marito mi ha detto la stessa cosa. Che il buon Dio veglia su di lui. Come ieri notte quando mentre era in bagno il buon Dio ha acceso la luce per lui". E la moglie: "Porca miseria, ha di nuovo pisciato nel frigo!".

Due amici si incontrano

Due amici si incontrano una mattina per strada.
"Ciao, Carlo!"
"Ciao, Franco, come stai?"
"Ma Carlo, dove stai andando con quella damigiana?"
"Dal mio medico! Mi ha detto di portare le urine ogni tre mesi!"

 

L'appartamentino della vecchietta

Un anziana signora abita un appartamentino, situato all'ultimo piano di un vecchio edificio, che come lei ha visto dei giorni migliori. Un giorno, un antico ammiratore le fa visita, ma mancando l'ascensore giunge da lei del tutto esausto, e ansimando le chiede perplesso: "Mia cara signora, ma perché avete deciso di abitare proprio all'ultimo piano, e in un palazzo senza ascensore?". E la signora sorridendo risponde: "Mio caro, questo è il solo mezzo che ancor mi resta, per far battere più in fretta il cuore degli uomini!".


Frasario romano-inglese

BREAD TO BREAD, WINE TO WINE - pane al pane, vino al vino
WE ARE AT THE SHORT IRONS - semo a li ferricorti
I TELL YOU POPELY POPELY - te 'o dicopapalepapale
ARE YOU LOOKING THE HAIR- stai a guardaercapello
WHEN IT WANTS, IT WANTS - quannocevo' cevo'
BUT MAKE ME THE PLEASURE - ma famme 'r piacere
DON'T EXTEND YOURSELF - nun t'allarga
NOT EVEN TO THE DOGS! - manco a li cani!
BUT WHO MAKES ME MAKES IT - ma chi me lo fafa'
HOW DOES IT THROW? - come tebutta?
WHO WIRES YOU! - chi te se fila!
WHO HAS BEEN SEEN, HAS BEEN SEEN - chi s'evistos'evisto
TODAY IT'S NOT AIR - oggi nun e aria
BY FEAR! - da paura!
GIVE IT TODAY AND GIVE IT TOMORROW - dajeoggi e dajedomani
PLEASE RE-TAKE YOURSELF - aripijate!
STAND IN THE BELL, LITTLE BROWN (DARK) - sta 'n campana, moro
STAY BEEF - staimanzo
I DON'T CARE OF LESS - nun me ne pofrega de meno
WE ARE AT HORSE - semo a cavallo
THERE ISN'T TRIPE FOR CATS - nun c'etrippape' gatti
I'M SU HUNGRY THAT I DON'T SEE - c'ho 'na fame che nun cevedo
GO TO DIE KILLED - vammoriammazzato
YOU ARE BASTARD INSIDE - seibastardodentro
IT DOESN'T MAKE A FOLD - nun fa 'napiega
I OPEN YOU IN TWO LIKE A MUSSELL_ t'apro 'n due come 'nacozza
SPEAK LIKE YOU EAT - parla come magni
I'VE MY LEGS THAT ARE DOING JAMES JAMES - c'ho le gambeche me fannogiacomogiacomo
GIVE TO THE HEEL, GIVE TO THE TIP - daje de tacco, daje de punta
YOU ARE OUT LIKE A BALCONY - staifori come 'n barcone
I LIVE IN HUNDRED CELLS - sto a Centocelle


Due carabinieri al ristorante

Due carabinieri sono soliti mangiare insieme al ristorante. Un giorno il maresciallo ne trova uno da solo e gli chiede il motivo; lui risponde : "Il mio collega e' nel ristorante di fronte; il dentista, siccome aveva un dente che gli faceva male, gli ha detto di mangiare dall'altra parte".


HA INGOIATO UN EURO

DOTTORE MI AIUTI E' SUCCESSA UNA COSA MOLTO GRAVE ... MIO FIGLIO DI UN ANNO HA INGOIATO UN EURO PUO' MORIRE ??? 

SIGNORA NON SI PREOCCUPI... IN ITALIA SI SONO MANGIATI MILIARDI DI EURO ED ANCORA NON E' MORTO NESSUNO !!!

Il taxista chiede alla cliente


 

Finita la corsa il taxista chiede alla cliente: "Sono 100 Euro". La signora cerca invano nella borsetta: "Mi dispiace, ma ho solo 80 Euro". Il taxista: "Beh, signora, se mi da' gli slip siamo pari". "Guardi che ci rimette, li ho pagati 10 Euro".

L'inseminazione artificiale


 

Una signora che non poteva avere figli col marito si rivolge ad un laboratorio per l'inseminazione artificiale. Dopo tutti i preamboli il dottore fa sdraiare la donna sul lettino, la fa spogliare, quindi si sbottona i pantaloni. La donna lo vede ed esclama: "Ma cosa fa??". "Cosa vuole, signora... da quando mi si sono rotti i frigoriferi mi tocca fare tutto a me..."


Una coppia sul punto di sposarsi


 

Una coppia sul punto di sposarsi va dal medico per gli esami prematrimoniali. Il dottore dice loro che glieli spedira' per posta. Qualche giorno dopo infatti la coppia riceve i risultati, ma non capendo il significato ritorna dal medico per la spiegazione. La donna dice: "Sul mio foglio c'e' scritto P.S.". E il dottore: "Certo, vuol dire Perfetta Salute". L'uomo dice: "Sul mio c'e' scritto P.P.S.". E il dottore: "Certo, vuol dire: Per Pisciare Solamente!".


La mia vita e' impossibile

"Dottore, la mia vita e' impossibile. Da quando mio marito crede di essere un frigo io la notte non riesco piu' a dormire". "Su, si calmi, non e' cosi' grave". "Lo dice lei. Anche lei non riuscirebbe a riposare con quella lucetta accesa tutta la notte!".

Una donna va dal medico di famiglia


 

Una donna va dal medico di famiglia per sapere i risultati del test di gravidanza. Il dottore le comunica la bella notizia e, visto che si tratta della sua prima gravidanza, le chiede se ha delle domande da fare: "Veramente dottore, sono un po' preoccupata per i dolori del parto. Quanto fa male quando si partorisce?". Il dottore: "Beh... dipende da donna a donna e da gravidanza a gravidanza. Inoltre è difficile spiegare un dolore". "Lo so dottore! Ma non mi può fare almeno qualche esempio?". Il dottore ci pensa un po', e poi: "Allora, afferri il labbro superiore con due dita e lo tiri fuori un pochino". "Cofì?". "No, un po' di più...". "Cofì?". "No, ancora di più...". "Cofì?". "Si. Fa male?". "Fi... un fochino...". "Ecco, ora lo ribalti dietro alla testa..."


Un tizio va in farmacia

Un tizio va in farmacia e chiede 100 preservativi. La farmacista gli da' una borsa di nylon con dentro un mucchio di preservativi. Il tizio paga e va via. Il giorno dopo torna tutto incazzato dicendo: "Lei ieri sera mi ha dato solo 98 preservativi !" E l'altra: "Eeeeh, non si arrabbi, mi saro' sbagliata. Ora ne prendo altri due e glieli do subito". "Si', va bene, ma intanto ieri mi ha rovinato la serata !".
 

L' amico Psicologo

Stefano incontra Marco dopo molto tempo che non si vedono:
"Ciao, Stefano, come va? Finito di studiare?"
"Sì, sì, sono diventato psicologo!"
Allora Marco chiede "Psicologo? Che cos'è uno psicologo???"
Stefano gli risponde:
"Te lo spiego io! Hai un acquario a casa?"
"Sì."
"E cosa c'è dentro l'acquario?"
"I pesci!"
"E quando li guardi, a cosa pensi?"
"Al mare."
"E cosa c'è vicino al mare?"
"La spiaggia."
"E sulla spiaggia?"
"Le belle ragazze!"
"Ecco, vedi? Con questo test ti ho dimostrato che a te piacciono le
ragazze ... ora devo andare ... ciao, ci si vede!"
Marco continua a camminare e ripensa al discorso di Stefano, quamdo incontra Matteo:
"Ehi, Matteo, sai che Stefano è diventato psicologo?"
"Psicologo? Che cos'è uno psicologo?"
"Te lo spiego io! Hai un acquario a casa?"
"No!"
"Ecco, allora sei gay!"


Una giovane donna dal dottore


 

L'altro giorno una giovane donna e' entrata nel mio ambulatorio medico portando in braccio un lattantino e mi ha detto: "Dottore, il bambino non cresce, mi sembra un po' deperito". Allora l'ho visitato e poi ho cominciato a palpare i seni della donna. Dopo un po' le ho sbottonato la camicetta continuando a palparle piu' intensamente i seni. Non ancora soddisfatto, le ho tolto il reggiseno e ho cominciato a succhiarle un seno. A questo punto dopo un po' ho detto alla donna con fare molto professionale: "Non ci sono dubbi, signora. Il bambino non cresce perche' lei ha poco latte!". E la donna mi ha risposto: "Ma no, dottore! Non e' mio figlio! E' il figlio di mia sorella!"


Un guasto alla macchina

Ci sono un meccanico, un elettricista ed un informatico in un auto che all’improvviso rimane ferma. L’elettricista dice: “Credo che ci sia un problema nei circuiti della macchina…” al che il meccanico prontamente risponde: “No, no, credo piuttosto che ci sia un problema al motore!”. L’informatico li guarda e dice: “E se zitti, zitti provassimo a scendere, chiudere, risalire e si provasse a mettere in moto nuovamente?”…


Ristrutturazione del Sistema Pensionistico Italiano

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Decreto n° 2457 - riferimento Legge n° 453 del 02.09.2003 Provvedimento n° 12.457.354.

OGGETTO: Ristrutturazione del Sistema Pensionistico Italiano: controllo della popolazione anziana.

Gentile Signore, la presente per comunicarLe che secondo le nostre liste di controllo, Lei ha raggiunto il limite di età prescritta ai fini della riscossione della pensione mensile. Conseguentemente, secondo le statistiche, la Sua vita non offre più alcun interesse, né vantaggio per la Società ma, al contrario, apporta un carico supplementare per l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, oltre che per la A.S.L. del Suo Distretto nonché per la Sua rispettabile famiglia.

Per quanto sopra Lei deve, in virtù del Decreto citato in riferimento, presentarsi entro giorni 3 (tre) dal ricevimento della presente, alle ore 9:00, al CREMATORIO MINISTERIALE, sede distaccata presso la Sua Provincia, davanti al forno che Le verrà indicato dal personale ivi incaricato, per permettere di procedere al Suo incenerimento.

Voglia portare con sé:
Carta d'Identità (o documento equivalente) in corso di validità;
N° 1 vaso in metallo della capacità di litri 5 (cinque) per raccogliere le sue ceneri, con impresso il Suo nome e cognome in stampatello;
Un sacco di legna secca, o in alternativa litri 5 (cinque) di benzina verde (non sarà ammessa miscela);
N° 1 marca da bollo da Euro 10,33 da apporre sull'apposito certificato che verrà rilasciato ai Suoi famigliari.

Con la partecipazione obbligatoria alle spese:
Per soggetti con peso fino a Kg. 80 (ottanta) Euro 200,00;
Per soggetti con peso superiore a Kg. 80 (ottanta) Euro 300,00;
(riduzione per gli amputati di Euro 20,00 ad arto).

Per evitare rischi di esplosione La invitiamo a non ingerire alcolici o altri liquidi infiammabili dalle ore 24 (ventiquattro) prima della Sua presentazione.

Al fine di poter agire velocemente, al Suo arrivo al Crematorio voglia rivolgersi, munito di quanto sopra, all'Operatore incaricato, che Le rilascerà il numero progressivo per la chiamata, fatto salvo il diritto di sopravanzare per i titolari di apposito tagliando per disabili.

Grazie ai contributi da Lei versati nel corso dell'attività lavorativa, è stato istituito il numero verde 800.327.893 presso il quale potrà ricevere eventuali informazioni in merito alla cremazione congiunta con il proprio coniuge.


Il vero manager

Un giovane signore distinto entra in un bar con un secchio pieno di merda in mano:
- "un caffè per favore"
Il barista glielo dà, il signore beve il caffè tutto di un fiato, lancia il contenuto del secchio in aria e se ne va.
Il giorno dopo torna e chiede un altro caffè:
- "Ahò! Aspetta un attimo" gli dice il barista "stiamo ancora pulendo la roba tua di ieri, che è sta storia?"
- "Sto facendo un corso di management per diventare dirigente. Questa è una esercitazione: arrivare la mattina, bere il caffè, gettare merda su tutti e poi sparire per tutto il giorno".


Il rappresentante di profilattici

Un uomo viaggia in treno con un bambino, quando una donna incuriosita
comincia a chiedergli:
- Bel bambino! E' suo figlio?
E l'uomo:
- No
- E' suo nipote?
- No
- E' il figlio di un suo amico?
- No, guardi io sono un rappresentante di preservativi e questo bambino è un reclamo che sto portando in ditta


Consigli per il MIO capo

Sono anni ormai che lavoro e ho osservato che il mio capo è troppo impegnato anche per fare il capo. Notando alcune lacune nel suo modo di operare, mi sono permesso di stendere una lista di consigli per migliorare il mio ed il suo modo di lavorare... Desidero condividerla con voi!

1) Mai darmi lavoro di mattina: aspetta fino alle 17,30 e allora portarmelo; la sfida di una scadenza impellente è stimolante.

2) Se mi dai un lavoro urgente da fare, interrompimi ogni 10 minuti per chiedermi come lo sto facendo: questo aiuta. Meglio ancora, sbuffa dietro di me avvertendomi ad ogni errore.

3) Vai pure via sempre senza lasciar detto a nessuno dove sei: questo mi dà la possibilità d'essere creativo quando qualcuno mi chiede dove sei.

4) Se le mie braccia sono cariche di fogli, scatole, libri o materiali vari, non aprirmi la porta: aprire le porte senza usare le braccia è un ottimo allenamento in caso di perdita delle stesse in guerra o in un incidente.

5) Se mi dai piu' di un lavoro da fare, non mi dire mai la priorita': sono un sensitivo, non vorrei perdere questo dono della natura.

6) Fa' del tuo meglio per trattenermi fino a tardi: adoro quest'ufficio e non ho davvero altro posto dove andare o altro da fare. Che senso avrebbe una vita al di fuori di qui?

7) Se pensi che il mio lavoro sia stato svolto in modo eccellente, tienimelo segreto: se lo esterni, potrebbe significare una promozione.

8) Se un mio lavoro proprio non ti piace, dillo a tutti: mi piace che il mio nome sia pronunciato spesso nelle conversazioni.

9) Se hai istruzioni speciali per un lavoro, non me le annotare per iscritto: conservale finchè il lavoro non è quasi concluso. Perché confondermi con informazioni utili.

10) Non mi presentare mai alle persone con cui sei: non ho diritto di sapere nulla. Quando ti riferirai a loro in seguito, le mie intuizioni geniali li identificheranno.

11) Sii gentile con me solo quando il lavoro che sto facendo per te puo' davvero cambiare la tua vita e mandarti direttamente all'inferno
dei manager.

12) Dimmi tutti i tuoi piu piccoli problemi: nessun altro ne ha ed e' carino sapere che c'e' qualcuno meno fortunato; a me piace particolarmente la storia a proposito del fatto che hai da pagare un sacco di tasse sul premio che hai ricevuto per essere un manager cosi
bravo.

13) Aspetta fino alla mia revisione annuale e ALLORA dimmi quale SAREBBE DOVUTO ESSERE l'obiettivo finale.

14) Dammi un aumento mediocre nonostante l'aumento del costo della vita.

TANTO NON SONO QUI PER I SOLDI.


Il carabiniere e il giornale

Un brigadiere incaricato dal maresciallo ogni giorno di comprare il giornale, decide di comperarne sette ogni lunedi' in modo da darne uno ogni giorno per tutta la settimana. Un giorno il maresciallo chiama il brigadiere e gli dice : "E poi dicono che noi carabinieri siamo stupidi!  Guardi, brigadiere, questo ingegnere di Torino, sono cinque giorni  che  va  a sbattere con la macchina contro la stessa pianta!".


Due carabinieri in vacanza

Due carabinieri decidono di passare il week end assieme in montagna, allora chiamano in albergo e prenotano una suite. Arriva il meritato week end e i 2 si dirigono in montagna, arrivano in albergo e dicono vicino al proprietario: Salve, siamo il maresciallo forte e l' appuntato rossi abbiamo prenotato una suite qualche giorno fa. Il proprietario: Maresciallo, mi dovete scusare ma la suite non è più disponibile causa lavori, però ho 2 stanze bellissime, l'unico problema che hanno il bagno in comune. Allora il maresciallo guarda l'appuntato con aria indecisa e poi si rivolge vicino al proprietario: dimmi una cosa ma il comune è lontano da qui?


Tre figli lasciano la casa materna


 

Tre figli lasciano la casa materna e dopo un po' di tempo decidono di fare ognuno un bel regalo alla loro vecchia mamma. Il primo dice: "Io le regalero' una grande casa tutta per lei". Il secondo: "E io una bella Mercedes con tanto di autista". Il terzo: "Il mio regalo sara' quello che le piacera' di piu'. Visto che lei ama leggere la Bibbia, ma non ci vede piu' tanto bene, le regalero' un pappagallo ammaestrato che ogni volta che uno dice il capitolo e il versetto desiderato, lui lo recita a memoria!!". La madre riceve i regali e risponde a ogni figlio con una lettera. Al primo scrive: "La casa e' troppo grande. Io vivo in una sola stanza ma devo pulirla tutta!!". Al secondo scrive: "Sono troppo vecchia per viaggiare, uso molto di rado la Mercedes. E l'autista e' un gran cafone!!". "Mio tesoro" scrive al terzo "Tu sei stato l'unico a capire cosa piace alla tua mamma. Quel pollo era davvero squisito!!".


Gli errori della figlia

Una ragazza va dalla madre e le dice "Mamma, a me mi piace il pisello" "EH ? !" dice la madre e le molla uno schiaffone poi le dice "Ora ripetilo se ne hai il coraggio" La figlia con le lacrime agli occhi e la guancia tutta rossa ripete coraggiosamente "Sì mamma a me mi piace proprio tanto il pisello" "Questa poi !!!" e la madre le molla uno schiaffone sull'altra guancia e poi le dice "Quante volte ti ho detto che non si dice << a me mi piace>> ? ? ? ? ? "


Una giovane donna in gravidanza

Una giovane donna all'ottavo mese di gravidanza va a consultare il ginecologo.

Questi le chiede: "Al momento del parto, il padre del bambino, secondo lei vorra' essere presente?". E la donna: "No, non credo. Lui e mio marito non si possono vedere..."


Tre vecchietti discutono

Tre vecchietti si mettono a discutere tra loro. Il primo chiede al vecchietto alla sua destra: ma secondo te qual'e' la cosa più veloce? E l 'altro risponde: secondo me è la corrente elettrica pensa non appena schiacci l'interruttore e gia' si accende la luce, e lui gli risponde: secondo me e' il pensiero la cosa più veloce perche' riesco ad arrivare in qualsiasi parte del mondo in un attimo. Il terzo vecchioetto interviene e dice: secondo me vi sbagliate tutti e due, la cosa più veloce è una cagata, perche' questa mattina a letto appena sveglio non ho avuto ne' il tempo di pensare e ne' il tempo di accendere la luce che mi sono cagato addosso.


Un'anziana signora

Un'anziana signora si presenta al responsabile di una biblioteca e si lamenta:

"L'altra settimana ho preso in prestito un vostro libro e l'ho trovato orribile!"

L'uomo le chiede: "In che senso, signora?". E lei: "Stampato in caratteri troppo piccoli e assolutamente privo di trama!"Il bibliotecario annuisce e dice al collega: "Aho, eccola quella che ci ha rubato l'elenco telefonico!"


UN GRUPPO DI VECCHIETTI SEDUTI SU DI UNA PANCHINA


UN GRUPPO DI VECCHIETTI SEDUTI SU DI UNA PANCHINA AL PARCO PUBBLICO, " A GIOVA' MA PERCHE' E' TUTTA LA MATTINA CHE SORRIDI?" 

"Perche' ho letto sul giornale che quest' inverno sara' duro per tutti!!!"


Due anziani coniugi su un aereo

Due coniugi ogni anno vanno alla fiera, e lui ogni volta vedendo le esibizioni dei biplani acrobatici e' tentato di salirci "Ah, Marta, come vorrei salire su quell'aereo!!!" "Non essere sciocco, John, costa 10 dollari, e 10 dollari sono 10 dollari!!!!!". La scena si ripete ogni anno, finche' i due sono molto anziani "Dai, Marta, ormai io ho 81 anni, se non ci vado quest'anno non ci andro' mai piu'....". "Ah, no, non se ne parla, costa sempre 10 dollari, e 10 dollari sono 10 dollari!!!!!". Uno dei piloti acrobatici sente la discussione e propone ai due vecchietti: "Sentite, voglio venirvi incontro, salite tutti e due e se riuscite a stare in silenzio non vi faccio pagare nulla, ma se dite anche solo una parola mi pagate il biglietto, 10 dollari!!!! vi va bene?". I due accettano, salgono a bordo, e il pilota inizia una serie di acrobazie, e i due zitti; allora si butta in picchiata, in volo rovesciato, fa spegnere il motore ma i due sempre zitti; fa una serie di looping, cabrate, micidiali cadute in vite e quelli non un fiato. Il pilota rinuncia a spaventarli e atterra; mentre prende terra dice al vecchio "Ehi ma siete formidabili, con tutto quello che ho fatto, neppure un grido!!". E il vecchio John: "Veramente quando eri in volo rovesciato e Marta e' caduta fuori volevo dire qualcosa, ma 10 dollari sono 10 dollari!!!!!"


Una vecchietta maliziosa

Un culturista, guardandosi allo specchio, si accorge che è abbronzato dappertutto meno che sul pisello.
Decide allora di rimediare e va alla spiaggia, si sotterra completamente lasciando esposto solo il membro.
Passano lì vicino due vecchiette e una, con aria disgustata, dice "Non c'è proprio giustizia, a questo mondo!"
L'altra, perplessa, le chiede cosa mai le preso e lei risponde: "A 10 anni mi faceva paura, a 20 mi incuriosiva, a 30 me lo godevo, a 40 lo chiedevo, a 50 me lo compravo, a 60 lo imploravo, a 70 me lo sono scordato, e adesso che ho 80 anni 'sti bastardi crescono spontanei!


JSN Megazine template designed by JoomlaShine.com
Licenza Creative Commons
Ridichetipassa is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License.