Rain Gordon, una ragazza russa di 24 anni, ha conosciuto il suo futuro marito in un negozio di ferramenta cinque anni fa.

Sin qui nulla di strano, magari li ha uniti la passione per il bricolage. Si comincia con un incontro in un negozio, poi un aperitivo e poi non si sa dove si finisce. Ah il destino, come può essere imprevedibile e strano! Ecco, strano è la parola giusta. Sì perchè in effetti – come ha riportato il Mirror - Rain il “marito” se l’è comprato dal ferramenta ed il suo lui ha le sembianze di una bella e solida valigetta metallica che serviva alla ragazza per un servizio fotografico.

La giovane sta condividendo sui social la sua storia per diffondere la conoscenza di ciò che si definisce “oggettofilia” e soprattutto per rimuovere lo stigma che viene attribuito a questa forma di attrazione sessuale. Rain si dichiara romanticamente attratta dagli oggetti, ed il suo desiderio era di sposare la valigetta che per lei è diventata l'amore della sua vita. In realtà ha detto che si è sempre sentita affascinata dagli oggetti, e questo sentimento alla fine è diventato un'autentica attrazione romantica e sessuale.

 

E alla fine si è davvero sposata con il case che ha chiamato Gideon, nel corso di una cerimonia a giugno di quest'anno, celebrata online da un amico, con tanto di testimoni e fedi nuziali. La 24enne ha raccontato che, sebbene in passato avesse avuto relazioni con uomini (in carne ed ossa, ci sentiamo di precisare), era sempre più attratta dagli oggetti che dalle persone, e più appagata nelle sue relazioni con le cose apparentemente inanimate.

Rain, che lavora come insegnante di scuola materna, racconta che la loro relazione è diventata ufficiale pochi mesi dopo l’incontro in ferramenta nel novembre 2015, e il resto è ormai storia - con la "coppia" che si è sposata a giugno di quest'anno. Ammette Rain, che vive a Mosca, "la mia passione per gli oggetti è iniziata all'età di otto anni. Fin dalla mia infanzia credevo che gli oggetti avessero un'anima così come tutto ciò che ci circonda. Credo nell'animismo, e cioè che ci sia vita in ogni cosa”.

"Durante la mia infanzia e la prima adolescenza - prosegue - mi sono innamorata anche di posti come il nuovo centro commerciale che ha aperto nella mia città. Sapevo che era sbagliato, e al di fuori di ogni regola e così non l'ho detto a nessuno".

 

Parlando della valigetta, ha detto: "Non mi sarei proprio aspettata che saremmo finiti insieme. Mi piaceva, certo, ma nulla di più. Ma poi ho iniziato a capire che con Gideon c’era qualcosa che andava oltre. Mi sono resa conto che, poco alla volta, mi stavo innamorando. E così è arrivato il primo abbraccio e il primo bacio ed abbiamo iniziato a passare più tempo insieme di sera e di notte”.

Rain ha aggiunto che nonostante nel 2017 avesse iniziato a frequentare un uomo, non riuscì mai a provare gli stessi sentimenti che aveva verso la valigetta e la storia non ebbe seguito. "Non mi sono mai trovata con una persona che potesse oscurare la mia attrazione per Gideon o riempire il mio cuore nello stesso modo in cui ci riusciva lui. L'ho sempre scelto e lo sceglierò sempre. Per me, gli oggetti, anche se non mi piace molto usare questa parola, sono davvero migliori delle persone".

 

Un carabiniere trova una lampada

Un carabiniere trova una lampada, da cui spunta il fatidico genio, che gli offre i fatidici tre desideri. Allora il carabiniere chiede emozionato: "Vorrei una casa in montagna". "Concesso". "Arredata con i mobili più lussuosi". "Concesso". "Bellissimo. Stupendo. Muoio dalla voglia di vederla". "Concesso".

L'ordine al carabiniere

Stazione carabinieri. Arriva dal comando l'ordine del giorno che dice: "Arrestare il Sergente Lojacono con il maggior segreto possibile". Una settimana dopo, arriva il rapporto al comando: "Sergente Lojacono arrestato. STOP. Senza esito finora le ricerche di tale Maggiore Segreto Possibile. STOP".

Esame all'Accademia dei Carabinieri

Durante un'esame all'Accademia dei Carabinieri, uno degli esaminatori chiede ad un allievo: "dimmi che somma fa' 5+5", e il giovane allievo, dopo qualche minuto di titubanza risponde: "9";l'esaminatore, piuttosto seccato da tale errore gli urla: "SEI BOCCIATO.. VA' A CASA!!"... e in quel momento tutti gli altri allievi, per spirito di solidarieta' urlano tutti in coro: "UN'ALTRA POSSIBILITA'!!... UN'ALTRA POSSIBILITA'!!", "va bene, va bene.. dimmi quanto fa' 3+3", e l'allievo, dopo un po' risponde "5";cosicche' l'esaminatore ancor piu' arabbiato gli urla : "VA' A CASA!!" e tutti gli altri allievi, ancora una volta incitano: "UN'ALTRA POSSIBILITA!.. UN'ALTRA POSSIBILITA'!"... ok, va bene.. l'ultima volta pero'.. dimmi che somma fa' .. 1+1", e il giovane allievo dopo qualche secondo riponde a fatica: "2"... e tutti glii altri allievi ancora una volta incitano: "UN'ALTRA POSSIBILITA'!... UN'ALTRA POSSIBILITA!... !


Il carabiniere in aereo

Un carabiniere al suo primo volo. Subito dopo il decollo, una hostess gli si avvicina e gli chiede se desidera un chewing gum. "A che serve?". "Per evitare che la differenza di pressione le dia fastidio alle orecchie". Tutto va a meraviglia e subito dopo l'atterraggio il carabiniere chiama la hostess: "Scusi, e adesso come posso fare a togliere il chewing gum dalle orecchie?".


Una giovane donna in gravidanza

Una giovane donna all'ottavo mese di gravidanza va a consultare il ginecologo.

Questi le chiede: "Al momento del parto, il padre del bambino, secondo lei vorra' essere presente?". E la donna: "No, non credo. Lui e mio marito non si possono vedere..."


La bimba e la caramellina

Una bambina fa saltellare in mano una pallina e canta ...
“Io ho la caramellina! Io ho la caramellina! Io ho la caramellina!”
Il fratello arriva da dietro ... agguanta la caramella al volo e la mangia ...
“Adesso non ce l'hai piùùù ...”
La piccola ... senza scomporsi ... si mette un dito nel naso ...
“E io me ne faccio un'altra ...”


Un uomo con la Ferrari

Un tizio a bordo di una bella Ferrari incontra un amico che gli chiede come vadano gli affari. E lui risponde: "Beh, sai, adesso vanno bene, ma all'inizio e' stata dura. Per fare i soldi ho deciso di mettere su un casino. Ho comprato un palazzo di tre piani: al primo piano ci ho messo le giovani con meno di 21 anni per quelli che desiderano la carne fresca; al primo piano le donne dai 21 ai 40 anni per quelli che desiderano le donne piene di esperienza; e al terzo piano gli uomini per quelli che cercavano qualcisa di alternativo". E l'amico: "Ma dimmi con quanto personale hai iniziato?". "Beh, all'inizio eravamo solo io, mia moglie e mia figlia!"."

Il contadino e la vacca

Un contadino vive poveramente in una casa di campagna con sua moglie, tre figli e una vacca. Una mattina si alza come al solito all'alba, va nella stalla per mungere la vacca e la trova morta stecchita. In preda alla disperazione (la vacca e' la sua unica fonte di sostentamento) si impicca. Poco dopo anche la moglie si alza e non trovando il marito si reca nella stalla dove fa la macabra scoperta. Per la disperazione anche lei si impicca. Poco dopo il figlio piu' grande si alza e arrivato nella stalla trova oltre alla vacca anche padre e madre morti. Sconvolto, si dirige verso il fiume vicino e si butta nel tentativo di annegare. Ma all'improvviso una donna stupenda, dalle forme molto provocanti  e mezza nuda, sorge dalle acque del fiume e gli dice: "Io sono la fata delle acque. So tutto quello che e' accaduto e ti posso dare una possibilita': se mi scoperai per 5 volte di seguito ti salvero' la vita e faro' tornare in vita la vacca e i tuoi genitori. Il ragazzo naturalmente accetta, ma dopo 4 scopate furibonde alla quinta crolla e la fata a malincuore lo condanna a morte facendolo annegare nel fiume. Nel frattempo anche il secondo figlio si alza e trova nella stalla la vacca e i genitori morti. Anche lui per la disperazione decide di annegarsi nel fiume, ma proprio mentre sta annegando di nuovo salta fuori la fata che fa la seguente proposta: "Se mi scoperai 10 volte di seguito ti salvero' e faro' resuscitare tuo fratello, i tuoi genitori e la vacca". Anche il secondogenito, arrivato alla nona scopata crolla sfinito e la fata lo lascia annegare. Poco dopo l'ultimo figlio si alza anche lui e arrivato nella stalla fa la macabra scoperta. Per l'orrore si dirige verso il fiume e ci si butta nel tentativo di annegare. Ancora una volta la fata delle acque lo blocca in estremis e gli fa la solita proposta: "Se mi scoperai 15 volte ti salvero' e faro' resuscitare i tuoi due fratelli, i tuoi genitori e la vacca". Il giovanotto accetta spavaldamente: "Beh, perché solo 15 scopate, io propongo 20 scopate". E la fata: "Ah, si'? Allora te ne chiedo 25!". E il ragazzo: "Ma anche 30". L'affare e' fatto e il ragazzo comincia a farsi la bella fata. Solo che poco dopo si ferma pensieroso e rivolgendosi alla fata le chiede: "Scusa un momento: non e' che alla trentesima scopata muori come la vacca?".


Il carabiniere e il salame

Un carabiniere a cena da un contadino si vede offrire del salame molto gustoso. Al che il contadino vede il carabiniere prendere i chicchi di pepe e metterseli in tasca. Per non contrariarlo rimane col dubbio e fa finta di nulla. Alla fine della cena gli chiede se gli e' piaciuta, e il carabiniere risponde di si, al che il contadino per saggiare il terreno gli chiede:  "Anche il salame?" e il carabiniere:  "Si', era ottimo". A questo punto il contadino rincuorato gliene vuole offrire un po' per casa e il carabiniere:  "No, grazie, ma ho gia' preso i semi !".


JSN Megazine template designed by JoomlaShine.com
Licenza Creative Commons
Ridichetipassa is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. dy>